Okonomitalia's Blog

The only certainty is change

Ecologicamente corretto October 4, 2011

Avere uno stile di vita ecologico va decisamente di moda. Ma perché proprio adesso? Perché ormai c’è la fobia delle centrali nucleari? O perché il riscaldamento del pianeta minaccia le nostre risorse naturali e soprattutto il nostro senso di comfort? O sarà perché sta succedendo di tutto che sembra come se il pianeta Terra sia stufo di noi e delle nostre insensatezze? Non finiremmo mai di interrogarci e probabilmente non troveremmo mai una risposta convincente. Una cosa è certa, finalmente ci stiamo sensibilizzando al fatto che nulla è per sempre. Tutto ci è prestato affinchè lo usiamo e lo lasciamo in ottime condizioni per chi verrà dopo di noi. Nulla ci appartiene ed è per questo che dobbiamo rispettarlo e salvaguardarlo. Pensiamo agli animali, loro vivono seguendo il loro istinto. Dopo essere venuti al mondo non hanno bisogno di imparare nulla per tutta la loro vita. Ma noi non siamo come loro. In questo momento non ci sentiamo a nostro agio nella nostra società. Il mondo globalizzato presuppone una minaccia a tutte quelle certezze che pensavamo fossero determinanti per il nostro benessere e per la nostra felicità. O per lo meno così ci avevano fatto credere.
La Natura ci sta lanciando messaggi più che chiari: non è negli eccessi del materialismo che possiamo trovare quelle risposte ma è nella connessione con l’ambiente che possiamo trovare uno stile di vita più adatto alla nostra evoluzione.
Noi umani sì che dobbiamo imparare.

 

Vita ai tempi di FB February 12, 2011

Finora la rete di comunicazione in internet, Facebook, ha registrato 500 milioni di utenti. Il che significa che ogni 12 persone nel mondo usano FB. Esiste un ruolo di FB nella storia del genere umano?
Non c’è dubbio che la gente ha una forte necessità di comunicare e di essere connessa con altre persone, non nel senso tradizionale di contatto fisico tra amici, ma per condividere qualcosa di più profondo anche se meno tangibile. La gente ha un forte desiderio di sentire che anche altri in altre parti del mondo pensano e desiderano lo stesso. Abbiamo scoperto che siamo tutti interconnessi e interdipendenti.
E quando usiamo un linguaggio corretto e rispettiamo le posizioni altrui, ci rendiamo conto di quanto l’utilizzo della rete possa renderci protagonisti attivi dell’evoluzione della nostra storia.